Riflessioni creative

Rifletto e scrivo in questa sezione digitale.

La danza delle cartelle

Quando si scrive un qualsiasi testo dattiloscritto, indirizzato ad una pubblicazione online o cartacea di qualsiasi tipo, si deve lavorare, inevitabilmente, con le cartelle letterarie. Mi sono ingegnata molto per ricercare i vari tipi di cartelle esistenti e impostare dei modelli appropriati. Lavorare con i diversi caratteri e le varie formattazioni sono stati gli aspetti più difficili, ma, alla fine, ho preparato tutto. Adesso scrivo contando le battute e misuro i miei testi sulla loro mutevole bilancia. Lo considero un esercizio utile, perché mi permette di dosare le parole e mi abitua a lavorare secondo le regole della tipografia editoriale. Queste riflessioni sembrano banali, ma quando si ha a che fare con uno scritto, che deve rispettare un determinato numero di caratteri, dei modelli preimpostati sono molto utili. Le cartelle sono accordate, la danza incominci.

Cerca gli ultimi aggiornamenti su twitter con il tag #campevanara

Share

Annunci
Categorie: Riflessioni creative | Tag: , | Lascia un commento

Nuove scritture in atto

Le lancette dell’orologio scorrono talmente veloce che spesso non ce ne accorgiamo nemmeno. In queste ultime settimane ho avuto molto da fare e devo ancora svolgere altre commissioni. Tuttavia ho ritagliato qualche attimo di tempo per scrivere. Attualmente sto componendo una raccolta di racconti di fantascienza e questa attività mi soddisfa molto a livello creativo. Continuerò nell’impresa, sperando che possa venirne fuori qualcosa di buono.

Share

Categorie: Riflessioni creative | Tag: , , | Lascia un commento

La costruzione della cattedrale d’inchiostro e i progetti delle cappelle di carta

Ammetto che è passato un po’ di tempo dall’ultimo post, durante questo periodo di pausa ho compiuto molti passi nei sentieri interrotti della mia creatività. Il progetto per la mia catttedrale d`inchiostro procede bene, ma ho deciso anche di dedicarmi alla costruzione di cappelle di carta, ovvero la stesura di racconti. Sto approcciandomi a scriverne più di uno, ho già deciso il nome da dare alla raccolta. Saranno come origami, costruiti uno per uno e con un aspetto molto diverso tra loro, ma che seguono un tema preciso, il quale è stato scelto dal costruttore.

Ti piace? Condividi

Share

Categorie: Riflessioni creative | Tag: , | Lascia un commento

La creazione dell’antagonista

In questi ultimi tempi ho mi sono dedicata alla creazione dell’antagonista della mia storia, devo ammettere che è un lavoro più impegnativo di quanto mi aspettassi. Creare un “buon” cattivo è un processo elaborato tanto quanto creare il protagonista, sebbene sia anche inquietante, perché questo personaggio è, in molti sensi, la parte oscura della storia, può avere anche dei tenui raggi di luce, in certi momenti della narrazione. Spero che l’antagonista della mia storia fantascientifica possa essere credibile e far percorre un brivido lungo la schiena del lettore.

Ti piace? Condividi

Share

Categorie: Riflessioni creative | Tag: , | Lascia un commento

La notte portatrice di consigli

Sembra un luogo comune, ma la notte a volte può portare davvero consiglio ad uno scrittore. Il regno della notte e i suoi infiniti sentieri, i sogni, possono davvero essere illuminanti, come dicevano i surrealisti. Non è il caso di disdegnare questi doni che vengono nel sonno.

Ti piace? Condividi

Share

Categorie: Riflessioni creative | Tag: , , | Lascia un commento

Un introduzione per il blog di un bruco della scrittura

Dicono che gli scrittori, e i creativi in generale, devono sempre trovare nuovi stimoli e reinventarsi. Io non faccio eccezione, dopo aver aperto un profilo su Myspace, qualche tempo fa, ho deciso di buttarmi in una nuova avventura scribana e aprire questo blog. Spero che possa essere un’esperienza positiva e rendermi più comunicativa.

Ti piace? Condividi

Share

Categorie: Riflessioni creative | Tag: , | Lascia un commento

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: